Retinolo, la formula chimica della bellezza.

Per i beauty guru e gli esperti del settore il retinolo è l’ingrediente più efficace contro la comparsa delle rughe, nel mantenimento dell’elasticità epidermica e nel combattere le macchie scure. Ma che cos’è il retinolo? Ci sono delle controindicazioni nel suo utilizzo?

Che cos’è

Il retinolo è un retinite derivato dalla vitamina A, ovvero è un acido di questa particolare vitamina che viene trasformato in acido retonico dall’organismo stesso. Sotto questa forma, il retinolo è fondamentale per la pelle stessa; l’acido retonico, chiamato più semplicementeretinolo, stimola infatti l’elasticità epidermica, la produzione di collagene, aiuta a mantenere un colorito più luminoso e a rigenerare la melanina così da contrastare la produzione delle macchie scure.

Funziona?

Sì. Proprio per la sua natura, il retinolo agisce in profondità andando a combattere tutti i segni del tempo. Generalmente il suo utilizzo dovrebbe iniziare attorno ai trent’anni, periodo durante il quale la pelle inizia a produrre meno collagene e quindi inizia ad avere bisogno di un “rinforzo”, e i primi risultati iniziano a vedersi all’incirca dopo 28 giorni. Un solo accorgimento però nel suo utilizzo: ovvero, se si è alle prime esperienze o si ha la pelle particolarmente sensibile è meglio applicarlo sul viso al massimo due volte alla settimana, con intervalli tra le due applicazione. Questo ingrediente, infatti, agisce le prime volte desquamando la pelle, seccandola o arrossandola; soltanto continuando nell’applicazione si iniziano a vedere i risultati. Per questo è meglio scegliere prodotti a bassa concentrazione di retinolo, attorno allo 0,1%- 0,3% fino poi ad arrivare all’1%.

Funziona?

Sì. Proprio per la sua natura, il retinolo agisce in profondità andando a combattere tutti i segni del tempo. Generalmente il suo utilizzo dovrebbe iniziare attorno ai trent’anni, periodo durante il quale la pelle inizia a produrre meno collagene e quindi inizia ad avere bisogno di un “rinforzo”, e i primi risultati iniziano a vedersi all’incirca dopo 28 giorni. Un solo accorgimento però nel suo utilizzo: ovvero, se si è alle prime esperienze o si ha la pelle particolarmente sensibile è meglio applicarlo sul viso al massimo due volte alla settimana, con intervalli tra le due applicazione. Questo ingrediente, infatti, agisce le prime volte desquamando la pelle, seccandola o arrossandola; soltanto continuando nell’applicazione si iniziano a vedere i risultati. Per questo è meglio scegliere prodotti a bassa concentrazione di retinolo, attorno allo 0,1%- 0,3% fino poi ad arrivare all’1%.

source: https://www.grazia.it/bellezza/viso-e-corpo/retinolo-come-funziona-cosa-fa