Dimmi che forma di viso hai e ti dirò…come truccarti.

Le irregolarità, rispetto alla perfezione, sono determinanti per donare unicità ad una persona.

Il viso è una delle parti del corpo che ci caratterizzano di più: c’è chi ha un viso più tondo, chi allungato, chi triangolare verso il basso e chi squadrato. Quello che è sicuro è che per ogni tipologia di viso esiste un modo migliore per truccarsi e far risaltare i tratti migliori. 

Vediamo insieme nello specifico il trucco più adatto a te!

VISO TONDO: è caratterizzato dalla rotondità delle guance che nascondono la struttura ossea di zigomi e mascelle. Questo viso può essere allungato con opportuni accorgimenti: con un fondotinta scuro è possibile ombreggiare i contorni dallo zigomo alla mascella sfumando verso la bocca; poi, con il fondotinta più chiaro si illuminano il mento e la fronte che, così valorizzati, accentueranno la verticalità del volto. Anche il trucco degli occhi e la linea delle sopracciglia possono essere studiati per assottigliare il viso: le sopracciglia devono avere un disegno ascendente e gli occhi devono essere allungati usando matite ed ombretti per scurire la palpebra superiore verso l’esterno. Nel disegno della bocca si suggerisce la verticalità: è preferibile illuminare la parte centrale delle labbra con un rossetto più chiaro e luminoso di quello usato per il contorno.

VISO QUADRATO: è caratterizzato dalla evidenza della struttura ossea della fronte, degli zigomi e delle mascelle; come il viso tondo manca di verticalità. Il trucco suggerito tende ad allungare il viso creando ombreggiature con fondotinta più scuro proprio sugli angoli della fronte, degli zigomi e delle mascelle, mentre un fondotinta più chiaro è usato per illuminare la parte centrale dalla fronte al mento. Il trucco degli occhi e la linea delle sopracciglia, slanciati verso l’alto, tenderanno a valorizzare la parte alta del viso: il contorno degli occhi deve essere fortemente sottolineato con la matita scura negli angoli interno ed esterno mentre il rimmel ed un gioco di ombretti chiari e scuri vengono impiegati per ammorbidire lo sguardo. Le labbra vanno disegnate alzando gli angoli esterni ed ampliando la parte centrale del labbro inferiore in modo che acquisti una forma tendente al quadrato. Il rossetto non deve avere un colore acceso.

VISO TRIANGOLARE VERSO IL BASSO: questo viso è caratterizzato dall’ampiezza della parte alta che va poi restringendosi dalla mascella al mento. Il trucco suggerito tende ad equilibrare le due parti ampliando la parte bassa e restringendo quella alta: il fondotinta scuro viene applicato sulle tempie, sugli zigomi e sulla punta del mento, mentre una tonalità più chiara e luminosa viene usata lateralmente tra zigomo e mascella. La forma degli occhi deve essere ingrandita ed allungata verso l’esterno usando matita ed ombretto. Le labbra conviene che abbiano un disegno morbido che le allunghi verso l’esterno e saranno preferibilmente colorate con rossetti dai toni caldi e luminosi.

VISO TRIANGOLARE VERSO L’ALTO: questo viso è caratterizzato da una fronte poco spaziosa e dalla mascella ampia e squadrata. Il trucco suggerito tende ad equilibrare le due parti riducendo la parte bassa e ampliando quella alta. Il fondotinta scuro viene applicato sugli zigomi sfumando verso il basso. Il trucco degli occhi deve essere vivace in modo da valorizzare la parte alta del viso, rendendola più luminosa. Le labbra saranno morbide e colorate con rossetti opachi e non di colore acceso. 

VISO ALLUNGATO: è caratterizzato dalla lunghezza della struttura ossea di fronte, naso e mento. Il trucco suggerito tende ad allargare il volto agendo su occhi, guance e bocca secondo tre piani orizzontali. Un fondotinta scuro è steso sulla fronte e sul mento da una mascella all’altra, mentre il fondotinta più chiaro, steso sugli zigomi serve a dare luminosità ed ampiezza alla parte centrale del viso. Gli occhi devono essere allungati orizzontalmente verso l’esterno usando matita, eye liner ed ombretto scuro a sottolineare anche e soprattutto la palpebra inferiore. Anche il disegno delle sopracciglia, lasciate folte, deve avere un andamento orizzontale. Le labbra, in un viso allungato, devono essere enfatizzate sia in larghezza che in lunghezza: questo accorgimento consente di spezzare la verticalità e di far “dimenticare”il mento che di solito è vistoso. Il rossetto deve essere opaco e di colore piuttosto scuro.