Allena il tuo corpo senza timori

Quando la bella stagione si avvicina, il desiderio di rimettersi in forma e di passare qualche ora all’aria aperta facendo attività fisica accomuna molte persone, non solo i super sportivi! Si tratta sicuramente di una buona abitudine ed è molto consigliato approcciarsi allo sport regolarmente, soprattutto a chi vive una vita sedentaria ed una alimentazione squilibrata.

E se il tuo corpo non allenato risentisse di uno sforzo eccessivo o di movimenti non adeguati?

Vediamo insieme quando si è maggiormente soggetti a problematiche quali strappi, dolori muscolari, articolari o altre problematiche legate ad attività fisica e come agire per risolverle.

La corsa ed il dolore al ginocchio 

Sia per chi pratica la corsa a livello agonistico, sia per chi lo fa per divertimento, di certo il dolore al ginocchio è un rischio a cui tutti possono andare incontro facilmente, un fastidioso problema che può causare l’interruzione degli allenamenti o, nelle situazioni più complesse, un dolore cronico costante.

Il dolore può manifestarsi in maniera differente ed in diverse zone del ginocchio, tra cui menisco, cartilagine e tendini. In base a dove e quando insorge il dolore, se ne può comprendere la natura e si è quindi in grado di attuare azioni mirate per risolverlo. 

Per esempio quando il fastidio è causato da un’infiammazione dei tendini, insorge solitamente ad inizio allenamento per scomparire dopo alcuni chilometri, proprio perché il tendine, essendo una struttura poco vascolarizzata, trae beneficio dal movimento ricevendo così un maggior apporto di sangue. Essendo, invece, il menisco una sorta di cuscinetto tra femore e tibia, il dolore arriva durante la corsa, in quanto più corriamo più i nostri muscoli si stancheranno e le articolazioni saranno sollecitate. Lo stesso discorso vale per la cartilagine: meno i muscoli sono efficienti, maggiore è il carico sulla cartilagine. 

Esercizi salva-ginocchio 

Gli esercizi per i dolori al  ginocchio sono mirati per diminuire la tensione e per rinforzare i muscoli ed i tendini. Naturalmente se il dolore fosse acuto e persistente nel tempo, sarà necessario ricorrere al parere di un medico e magari all’utilizzo di  dispositivi approvati che possano velocizzare e migliorare la naturale guarigione della zona.

Vediamo insieme alcuni esercizi molto semplici da poter fare anche in casa:

  • Esercizio 1: distendersi su di un materassino e sollevare le gambe senza fletterle ma tenendole stirate e con le ginocchia rette.
  • Esercizio 2: appoggiare la schiena ad un muro con i piedi distaccati dal muro e separati tra di loro. Scendere con la schiena fino al momento in cui si è come seduti su di una sedia. Rimanere in questa posizione per 10/15 secondi e poi risalire. Ripetere l’esercizio più volte.
  • Esercizio 3: sdraiarsi a terra e stendere una gamba mantenendo l’altra piegata e con il piede appoggiato a terra. Sollevare la gamba stesa e mantenere questa posizione per 10 secondi. Abbassare la gamba, flettetela e ripetete lo stesso esercizio con l’altra.
  • Esercizio 4: sollevare la gamba di 20 cm dal pavimento mantenendola in posizione retta. Rimanere in questa posizione per almeno 10 secondi e poi abbassare la gamba flettendo il ginocchio.